Logo ImpresaGreen.it

Chiquita annuncia il nuovo report di sostenibilità 2021-2022

Il nuovo rapporto sulla sostenibilità descrive l'impegno del brand in chiave sostenibile e il programma "30BY30" per la riduzione delle emissioni.

Redazione ImpresaGreen

Per quasi tre decenni, Chiquita ha guidato la industry nelle pratiche di sostenibilità attraverso il suo approccio "Dietro il Bollino Blu". Oggi, il brand ha annunciato la pubblicazione dell’aggiornamento del report di sostenibilità 2021-2022, evidenziando le iniziative in chiave sostenibile, dalle aziende agricole fino al consumatore finale, sia di lunga data, sia quelle più recenti, compreso il programma di riduzione delle emissioni "30BY30".
"Chiquita è impegnata in un cambiamento duraturo nelle comunità locali in cui coltiviamo le nostre banane e nel pianeta nel suo complesso", ha detto Peter Stedman, Sustainability Director in Chiquita. "Il brand ha implementato una serie di strategie, tra cui una guida dettagliata per ridurre le emissioni, per raggiungere un futuro più sostenibile". Chiquita ha recentemente dato il benvenuto a Peter Stedman come sustainability director per promuovere il suo impegno in chiave sostenibile. La ricca carriera di Stedman nel settore dura da 14 anni e spazia dall'agricoltura all'approvvigionamento responsabile dei materiali, fino alla consulenza per i brand globali. L'esperienza di Peter e la sua visione ad ampio spettro dell’intera filiera produttiva e distributiva saranno preziose per plasmare la strategia di sostenibilità di Chiquita in futuro. Nel suo ruolo, Stedman supervisionerà l'approccio “Dietro il Bollino Blu”, ottimizzando e garantendo il raggiungimento e la comunicazione di questi impegni sia ai consumatori, sia agli stakeholder.
L'iniziativa "Dietro il Bollino Blu" di Chiquita è una promessa di qualità e di impatto positivo che fa da cappello a un insieme di pilastri: Per il Bene Superiore, il Codice dell’agricoltore ed Essere un buon vicino. 

Per il Bene Superiore
All'inizio dello scorso anno, Chiquita ha introdotto l'iniziativa "30BY30", un importante programma volto a ridurre le emissioni di carbonio in tutte le operazioni del brand per un totale del 30% entro la fine del 2030, riconoscendo così la minaccia incombente che il cambiamento climatico rappresenta per le coltivazioni di banane, per le preziose comunità agricole e per il Pianeta. Dopo un accurato processo di revisione, la Science Based Target Initiative (SBTi) ha approvato "30BY30" e gli ambiziosi obiettivi climatici, rendendo Chiquita la prima azienda globale di frutta a essere riconosciuta dalla SBTi. 

Codice dell'agricoltore
Il “Codice dell’agricoltore” di Chiquita consiste nel ringiovanimento e nella riprogettazione sistematica delle aziende agricole, con l’obiettivo di migliorarne l'efficienza e aumentarne la resa, riducendo al contempo l'impatto ambientale. Questi processi massimizzano l'uso dell'acqua e dei nutrienti nel terreno e assicurano che tutte le operazioni siano il più possibile efficienti in termini di emissioni. 

Essere un buon vicino
La biodiversità è una parte fondamentale del ripristino delle foreste e Chiquita sta intraprendendo un'azione decisiva per preservare e migliorare la biodiversità usando tre pilastri: proteggere la diversità nelle sue aziende agricole, ridurre al minimo l'impatto delle sue operazioni sull'ambiente e creare partnership pionieristiche di riforestazione con i suoi stakeholder. Questi sforzi hanno dato vita alla Riserva di Nogal in Costa Rica, promuovendo la conservazione e la protezione della biodiversità. Dall'inizio del progetto della Riserva di Nogal, Chiquita ha lavorato per ispirare e coinvolgere le comunità locali coordinando programmi di educazione ambientale. Finora, oltre 30.000 studenti e contadini hanno preso parte a questi programmi, migliorando le loro conoscenze sulla biodiversità, la gestione dei rifiuti, i servizi ecosistemici e la conservazione. Oltre a queste risorse, Chiquita ha aiutato a costruire una mensa scolastica, una palestra all'aperto e una biblioteca con accesso a internet per la comunità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 12/04/2022

Tag: