Logo ImpresaGreen.it

Transizione energetica: Gruppo CAP e Siram Veolia insieme per valorizzare la "flessibilità elettrica"

La partnership tra l'utility pubblica e il leader italiano nei servizi di efficienza energetica nasce per rispondere in modo adeguato agli eccessi di domanda e offerta di energia, integrando al meglio le fonti rinnovabili.

Redazione ImpresaGreen

Gruppo CAP, grazie alle soluzioni di "flessibilità elettrica" offerte da Siram Veolia, partecipa al progetto pilota UVAM, organizzato da Terna per l'approvvigionamento di risorse per il bilanciamento nell'erogazione dell'energia della rete elettrica.
Realtà industriale pubblica, che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano e delle province di Monza e Brianza, Pavia, Varese e Como, Gruppo CAP haintrapreso un percorso di innovazione e ammodernamento tecnologico, indicato dal Piano di Sostenibilità presentato nel 2019.
Con questo obiettivo, l'utility lombarda ha attivato i nuovi servizi di demand responsedi Siram Veolia
, trovando la flessibilità necessaria con l'utilizzo di tecnologie di produzione di biogas dai fanghi di depurazione e grazie alla capacità di monitorare i propri consumi elettrici. Gruppo CAP si conferma in questo modo player strategico per la transizione energetica, contribuendo alla sicurezza del sistema elettrico nazionale nel rispetto delle proprie necessità di operatività ordinaria, ricavandone allo stesso tempo un beneficio economico.
Da qualche anno, infatti, la rete elettrica nazionale ha intrapreso un percorso di transizione ecologica atto all'uso prevalente di fonti rinnovabili, in sostituzione alla produzione di energia da fonti tradizionali come il carbone, così da ridurre le emissioni di CO2 e arginare i cambiamenti climatici. Questo epocale cambiamento comporta delle criticità per il bilanciamento della rete, che si trova a fronteggiare repentine variazioni nell'equilibrio tra produzione e domanda dovute all'aleatorietà delle fonti rinnovabili, intrinsecamente non programmabili.
La partecipazione di realtà come Gruppo CAP, che mettono la propria flessibilità a beneficio della rete elettrica, può quindi contribuire al percorso di transizione ecologica dell'intero sistema nazionale, e si traduce in un risparmio economico, oltre che energetico, per le aziende stesse.
Siram Veolia, grazie alla sua consolidata esperienza nei servizi energetici e idrici, nonché nella gestione ottimizzata degli impianti, ha offerto all'utility lombarda il supporto per la valutazione del potenziale dei propri impianti e per la successiva qualifica al mercato dei servizi di dispacciamento, permettendogli di contrattualizzare il servizio tramite le aste bandite da Terna nel mese in corso. Nello specifico, quando la rete elettrica nazionale si trova in ammanco o in eccesso di energia elettrica, gli impianti interessati ricevono un segnale e di conseguenza modificano il proprio consumo, ripristinando l'equilibrio della rete.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 17/03/2021

Tag: