Logo ImpresaGreen.it

E.ON: In Italia, più aree verdi e meno CO2 grazie al progetto Boschi E.ON

Prosegue la missione Make Italy Green di E.ON, impegnata insieme ai propri partner e alla Green Community nella realizzazione di iniziative volte a portare benefici alle comunità e ai territori, anche attraverso progetti di piantagione e riforestazione.

Redazione ImpresaGreen

Nell’ambito della propria strategia green, uno dei fiori all’occhiello di E.ON è il progetto Boschi E.ON, che, inaugurato nel 2011, ha contribuito in modo significativo e concreto a rendere l’Italia più verde, grazie alla riforestazione di aree naturali, parchi nazionali e regionali sul territorio italiano.

L’iniziativa, che rappresenta uno dei più rilevanti progetti di forestazione portati avanti da un’impresa privata in Italia, ha consentito ad oggi la piantagione di oltre 110.000 alberi, per un totale di 46 boschi, con una superficie di 105 ettari, pari a 105 campi da calcio regolamentari oppure – se gli alberi fossero disposti uno di fianco all’altro - alla distanza lineare tra Milano e Venezia. Il tutto in 9 diverse regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Lazio, Umbria, Marche e Puglia. Oltre 20 le specie piantate in ciascun bosco, tra cui: Acero; Leccio; Olmo; Carpino; Frassino e Pioppo oltre a tanti arbusti, necessari per garantire la biodiversità. I risultati sono significativi anche in termini di mitigazione climatica: la stima delle tonnellate di CO2 assorbite da questi alberi nel corso della loro vita è pari a oltre 77.000, che corrispondono alle emissioni prodotte da un’auto che percorre circa 10.000 giri intorno all’equatore.

Gli alberi contribuiscono al benessere del Pianeta perché, come spiega la scienza, sono sottrattori naturali di anidride carbonica, considerata la principale causa dell’aumento dei gas serra nell’atmosfera terrestre e quindi dell’innalzamento delle temperature. Soprattutto nei centri urbani, gli alberi e le aree verdi in genere sono, inoltre, un ottimo alleato contro le cosiddette “isole di calore”: fenomeni climatici che si verificano solitamente in estate e che vedono l’innalzamento delle temperature di diversi gradi rispetto ad aree periferiche o rurali.

Per questo, E.ON è da sempre in prima fila per contrastare i cambiamenti climatici e si affianca a partner esperti, tra i quali Rete Clima che dal 2021 supporta E.ON nello sviluppo tecnico dei progetti di forestazione, per promuovere l’importanza di una cultura green che permetta di migliorare l’ambiente in cui viviamo e che generi benessere diffuso. La partnership con Rete Clima, ente tecnico non-profit che supporta le aziende in percorsi science-based di sostenibilità e di decarbonizzazione, è stata fortemente voluta da E.ON per proseguire insieme il percorso di riforestazione del Paese nell’ottica di un futuro migliore, obiettivo che E.ON e Rete Clima condividono appieno.

Per farlo l’Azienda ha dato vita alla Green Community, con l’obiettivo che diventi la più grande d’Italia, aperta a chi condivide i valori della sostenibilità e del consumo consapevole e desidera contribuire con piccoli e grandi gesti quotidiani a ridurre l’impatto sull’ambiente e costruire un futuro più sostenibile.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 20/01/2023

Tag: