Logo ImpresaGreen.it

Nestlé lancia il Nescafé Plan 2030 per promuovere l’agricoltura rigenerativa

In Messico, Costa d'Avorio e Indonesia, NESCAFÉ sperimenterà un programma di sostegno finanziario per aiutare gli agricoltori ad accelerare la transizione verso l'agricoltura rigenerativa.

Redazione ImpresaGreen

NESCAFÉ, il più diffuso marchio di caffè Nestlé e uno dei preferiti al mondo, presenta oggi la sua strategia per contribuire a rendere la coltivazione di caffè più sostenibile: il NESCAFÉ Plan 2030. NESCAFÉ sta lavorando con i coltivatori di caffè per supportarli nel passaggio verso l'agricoltura rigenerativa, accelerando al contempo il suo lavoro decennale nell'ambito del NESCAFÉ Plan.

L’azienda investirà nel NESCAFÉ Plan 2030 oltre un miliardo di franchi svizzeri entro il 2030. Questo investimento ha l’obiettivo di consentire al brand di continuare il suo percorso di sostenibilità con attività sempre più impattanti e in linea con il finanziamento del Gruppo a supporto delle pratiche di agricoltura rigenerativa. Il Gruppo Nestlé, infatti, da diversi anni è impegnato nella transizione verso un sistema alimentare rigenerativo e si pone l’ambizioso traguardo di raggiungere zero emissioni nette di gas serra entro il 2050.

"Il cambiamento climatico sta mettendo sotto pressione le aree di coltivazione del caffè" - ha affermato David Rennie, Head of Nestlé Coffee Brands - "Facendo leva sull’esperienza decennale del NESCAFÉ Plan, stiamo accelerando il nostro lavoro per contribuire ad affrontare i cambiamenti climatici e le sfide sociali ed economiche nelle catene del valore di NESCAFÉ".

L'aumento delle temperature ridurrà, da qui al 2050, le aree adatte alla coltivazione del caffè addirittura del 50%. Allo stesso tempo, circa 125 milioni di persone dipendono dalle coltivazioni di caffè per il proprio sostentamento e si stima che l'80% delle famiglie di coltivatori viva al livello o al di sotto della soglia di povertà.

L'agricoltura rigenerativa è un approccio all'agricoltura che mira a migliorare la salute e la fertilità del suolo, nonché a proteggere le risorse idriche e la biodiversità. Avere suoli più sani significa renderli più resistenti agli impatti dei cambiamenti climatici e poter aumentare i raccolti, contribuendo a migliorare i mezzi di sussistenza degli agricoltori.

Dunque, NESCAFÉ fornirà agli agricoltori formazione, assistenza tecnica e piantine di caffè ad alto rendimento per aiutarli a passare a pratiche di coltivazione rigenerativa. Alcuni esempi di pratiche di agricoltura rigenerativa sono:

  • Piantare colture di copertura per proteggere il suolo e contribuire anche ad aggiungere biomassa, che può aumentare la presenza di materia organica nel terreno e, quindi, aumentare il sequestro del carbonio nel suolo.
  • L’utilizzo di fertilizzanti organici concorre alla fertilità del suolo, essenziale per una buona salute del terreno.
  • Un maggiore uso dell'agroforestazione e della consociazione contribuisce alla conservazione della biodiversità.
  • Potare le piante di caffè esistenti o sostituirle con varietà resistenti alle malattie e ai cambiamenti climatici aiuterà a ringiovanire gli appezzamenti di caffè e ad aumentare la resa per gli agricoltori.

NESCAFÉ lavorerà con i coltivatori di caffè per testare, apprendere e valutare l'efficacia di molteplici pratiche di agricoltura rigenerativa. Ciò avverrà con un focus su sette territori chiave, da cui il brand approvvigiona il 90% del caffè: Brasile, Vietnam, Messico, Colombia, Costa d'Avorio, Indonesia e Honduras.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 05/10/2022

Tag: