Logo ImpresaGreen.it

A Castelvetrano nuova posa dell'asfalto realizzato dal riciclo di pneumatici fuori uso

Ulteriore tappa del progetto ecosostenibile che coinvolge la Smacom e la startup Rub-Lab di Santa Ninfa.

Redazione ImpresaGreen

Nuova applicazione pratica dell'asfalto ottenuto tramite un processo di economia circolare, riciclando la gomma degli pneumatici fuori uso, messa in pratica da un'innovativa startup con base a Santa Ninfa, in provincia di Trapani. Ad essere adesso pavimentata con la rivoluzionaria tecnologia, già avviata con successo l'estate scorsa, è la trafficatissima via Caduti di Nassiriya a Castelvetrano, dove i lavori di rifacimento del manto stradale sono completati con una tecnologia che migliora le prestazioni dell'asfalto.
A venire così perfezionato è il percorso mirato alla realizzazione di opere pubbliche, in un'ottica circolare nell'ambito della pavimentazione stradale, che vede come protagonisti la Smacom. la startup innovativa Rub-Lab e la DS Asfalti, assieme al dipartimento di Ingegneria dell'Università di Palermo, in collaborazione con la società consortile Ecopneus, principale operatore in Italia nel recupero dei Pneumatici Fuori Uso, e l'azienda svizzera Tyre Recycling Solution (TRS).
Ieri si è quindi proceduto con la posa del primo tratto del cosiddetto "asfalto gommato", che consente di riciclare in modo ecosostenibile gli pneumatici a fine vita, stavolta usato per rimettere in sesto la pavimentazione dell'arteria stradale che si trova all'ingresso della cittadina castelvetranese, in corrispondenza dello svincolo dell'autostrada A29, in una zona che negli ultimi anni ha visto un'esponenziale crescita del traffico di automobili e mezzi pesanti.
A distanza di pochi mesi dalla prima opera compiuta ad Alcamo perciò il banco di prova si fa più significativo, coprendo un'area di 12 mila metri quadrati attraverso l'asfalto del futuro, grazie al riciclo di un corrispettivo di circa mille pneumatici fuori uso, più lavorabile rispetto a quelli tradizionali, con una minore emissione di fumi, che mantiene la colorazione nera più a lungo dando maggiore risalto alla segnaletica orizzontale, e per di più fonoassorbente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 20/12/2021

Tag: