Logo ImpresaGreen.it

Il nuovo impegno di Cathay Pacific: zero emissioni di carbonio entro il 2050

Per la Compagnia il biocarburante, la compensazione di carbonio e la riduzione delle emissioni, sono la chiave per raggiungere un modello di aviazione più green.

Redazione ImpresaGreen

Cathay Pacific si è posta un nuovo obiettivo da raggiungere: zero emissioni di carbonio nette entro il 2050, diventando così una delle prime compagnie aeree in Asia a stabilire una tempistica entro il quale rendere la neutralità carbonica una vera e propria realtà. L'impegno annunciato dalla Compagnia precede il Sustainable Development Report 2020, dedicato alle iniziative di sostenibilità ambientale, sociale e di governance messe in campo per promuovere un modello di aviazione più green.
Augustus Tang Chief Executive Officer di Cathay Pacific ha commentato: "La pandemia senza precedenti che abbiamo attraversato e che ha senza dubbio scosso il mondo intero, ci ha dimostrato che "l’ordinaria amministrazione" non è un'opzione considerabile quando si affronta un rischio globale così grande. Il cambiamento climatico, potenzialmente una crisi molto più distruttiva, richiede tuttavia sforzi maggiori".
Mentre l'industria dell'aviazione, nel periodo antecedente al Covid-19, ha contribuito con meno del 3% delle emissioni di CO2 prodotte dall'uomo, Cathay Pacific, si è assunta la responsabilità di guidare il processo che condurrà a un'aviazione sostenibile per garantire alle generazioni future di continuare a sperimentare la gioia di viaggiare, aiutando il pianeta.
La chiave per raggiungere la neutralità carbonica include:

Investire nel carburante sostenibile per l'aviazione. Il Gruppo Cathay Pacific sta aumentando l'uso del Sustainable Aviation Fuel (SAF), con l’obiettivo che diventino accessibili e sostenibili dal punto di vista commerciale per il largo pubblico. Rispetto al carburante tradizionale, i biocarburanti possono ridurre le emissioni di gas serra per l’intero ciclo di vita fino all’80%. Nel 2014, Cathay Pacific è diventata la prima compagnia aerea a investire in Fulcrum BioEnergy, pioniere mondiale nello sviluppo e nella commercializzazione della conversione di rifiuti urbani in carburante sostenibile per l’aviazione. La Compagnia si è impegnata ad acquistare 1,1 milioni di tonnellate di SAF in 10 anni, sufficienti a coprire circa il 2% del fabbisogno totale di carburante, a partire dal 2023. 

Compensare le emissioni di carbonio. Grazie al programma Fly Greener, Cathay Pacific offre ai passeggeri l’opportunità di compensare le emissioni di anidride carbonica generate dai loro viaggi aerei in modo semplice e affidabile. Le somme di denaro investite nella compensazione di carbonio vengono devolute direttamente a progetti di terzi, certificati secondo il Gold Standard, che riducono attivamente le emissioni di CO2. Dal 2007, anno di lancio di Fly Greener, la Compagnia si impegnata anche a compensare tutte le emissioni dei viaggi di lavoro dei propri dipendenti. Ad oggi, il programma è riuscito a compensare oltre 300.000 tonnellate di emissioni di carbonio.

Ridurre le emissioni migliorando dell'efficienza. Il Gruppo Cathay Pacific lavora costantemente per ridurre le emissioni degli aeromobili, integrando la propria flotta con vettori a basso consumo di carburante e riducendo l'uso dei motori a terra. La Compagnia si è inoltre impegnata a ridurre ulteriormente le emissioni a terra del 32% rispetto alla base di partenza del 2018, entro la fine del 2030.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 28/05/2021

Tag: