Convert all’Intersolar di Monaco con il Self Powered

Nello stand di Convert, realizzato dal collettivo artistico None Collective, c’è un tunnel di proiezioni mapping attraverso cui è illustrato il funzionamento del Tracker TRJ.

Pubblicata il: 31/05/2017 12:09

Redazione ImpresaGreen

Convert, società italiana attiva da 35 anni nel settore energetico, all‘Intersolar di Monaco (31 maggio – 2 giugno, stand A4.250) presenta il Self Powered, un sistema di alimentazione unico sul mercato, che permette ai tracker (inseguitori monoassiali che fanno ruotare i panelli fotovoltaici in base alla posizione del sole) di prendere l’energia per la movimentazione direttamente dal pannello fotovoltaico tramite stringa elettrica.   
Il nuovo sistema Self Powered, grazie a un sistema di back up, è in grado di alimentare gli inseguitori monoassiali anche in assenza di sole e non richiede l’utilizzo di batterie o altri sistemi di accumulo.  
Tra le altre innovazioni portate da Convert all’Intersolar di Monaco ci sono anche specifiche soluzioni per acciai resistenti agli agenti atmosferici e un nuovo sistema wi-fi , che riceve i dati tecnici dal parco fotovoltaico fino a 6 miglia di distanza.
Lo scorso anno – spiega Giuseppe Moro, presidente e amministratore delegato di Convert - abbiamo consegnato ai nostri committenti circa un GigaWatt di tracker, che equivalgono a una copertura di impianti per quasi  1000 ettari. Abbiamo fornito quarantamila tonnellate di acciaio, seimila quadri elettronici di controllo e settantamila azionatori/motori. I nostri tecnici hanno supportato i clienti dalla Cina al Cile, dal Brasile all’India come al Sud Africa. Adesso stiamo sviluppando e concordando forniture in Zambia, Marocco, Giordania, Colombia e Argentina”.

Cosa ne pensi di questa notizia?