Il Gruppo Relight rilancia nelle rinnovabili

Il Gruppo Relight rimodella la sua struttura societaria internazionale attraverso il lancio di un veicolo di investimento globale in Lussemburgo, Renaissance Enterprises S.A., per attirare capitali esteri atti a finalizzare gli investimenti già intrapresi nei mercati emergenti e negli Stati Uniti.

Pubblicata il: 30/04/2013 11:11

Redazione ImpresaGreen

Al fine di continuare nel processo di crescita e valorizzare gli investimenti in sviluppo portati avanti negli ultimi anni, il Gruppo Relight ha costituito il veicolo di investimento lussemburghese Renaissance Enterprises S.A che ha inglobato la società Relight Enterprise SA e le sue controllate: l’americana Relight US Corp e la partecipazione in Central Asia Green Power B.V., attiva in Kazakistan. Completerà il processo con il futuro conferimento del ramo di sviluppo nell'energia eolica in Turchia, Relight Capital A.S..  
L'iniziativa ha destato l'interesse di investitori asiatici, in particolare cinesi, attivi non solo come portatori di capitale, ma anche in qualità di produttori di tecnologie del settore, con i quali sono stati avviati i primi contatti per discutere dei piani dell'azienda in Asia Centrale e Turchia. Per quanto concerne il mercato americano, nel corso dei prossimi 30 giorni Renaissance Enterprises S.A conferirà mandato a una primaria banca d'affari locale per supportare la fase finale di strutturazione dell'operazione propedeutica alla costruzione degli asset.
Gokhan Baykam, fondatore e AD di Relight, ha commentato “La scelta di costituire Renaissance Enterprises S.A in Lussemburgo è stata dettata sia da ragioni strategiche, per riuscire a cogliere le grosse opportunità di crescita tuttora presenti nel settore a livello globale, sia di andamento dei mercati, vista la grande liquidità potenzialmente disponibile sul mercato dei capitali, ma la diffidenza degli operatori ad allocarla nei mercati europei considerati maturi”.   Il totale del portafoglio in capo a Renaissance Enterprises S.A  comprende al momento circa 2 GW di potenza installabile, di cui 450 MW negli Stati Uniti, 400 MW in Kazakistan, e 1000 MW di nuovo sviluppo in Turchia.

Cosa ne pensi di questa notizia?