Energie rinnovabili: in 5 anni raddoppiata in Italia la potenza di impianti

I dati GSE confermano l’importanza del settore: dai 23,6 GW del 2008 ai 49,2 GW di fine 2012. Nel 2011 Italia primo paese europeo per produzione di energia idroelettrica.

Pubblicata il: 19/04/2013 15:08

Redazione ImpresaGreen

Nel corso degli ultimi cinque anni, l’Italia ha visto raddoppiare la potenza installata dei propri impianti di energia elettrica prodotta da fonte rinnovabile, passando dai 23,6 GW del 2008 ai 49,2 GW di fine 2012.  
Il dato (fonte GSE) emerge dal “Report sulle Rinnovabili Elettriche Non Fotovoltaiche” elaborato dalla School of Management del Politecnico di Milano, secondo cui “la fonte con maggior crescita è stato il fotovoltaico, con tassi medi annui di crescita di oltre il 105%”, raddoppiando quindi ogni anno la potenza installata.  
A testimonianza di questo trend in crescita, secondo il documento di Strategia Energetica Nazionale (SEN) – definita dal Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dello sviluppo economico (art.7 D.L. 112/2008) e diffusa pochi giorni fa – si evince che nel settore elettrico, l’obiettivo 2020, pari a una produzione totale annua di energie rinnovabili di 102 TWh, è già stata quasi raggiunta con 8 anni di anticipo. Al momento la produzione annua è infatti di 93 TWh pari al 27% del consumo interno lordo, rispetto al 26% dell’obiettivo 2020.  
Nei prossimi anni – dichiara Maurizio Fauri, docente di Sistemi Elettrici per l'Energia all'Università di Trento e presidente di Polo Tecnologico per l'Energia e presidente della Giuria del Good Energy Award – i settori dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili saranno quelli con il maggiore sviluppo economico e sociale. La non programmabilità delle fonti rinnovabili richiederà anche una crescita delle tecnologie per l’accumulo energetico e la gestione dei carichi mediante reti intelligenti (“smart grid”). Già da quattro anni, il premio GdA mette in risalto le aziende all’avanguardia in questi campi che hanno saputo cogliere la sfida energetica e tecnologica dei prossimi decenni.”  
Alle Aziende attive in questo importante comparto, Bernoni Grant Thornton da 5 anni ha istituito il “Good Energy Award”, il primo riconoscimento dedicato alle imprese italiane che operano nel settore delle energie rinnovabili, del risparmio e dell’efficienza energetico.  
“Siamo orgogliosi di poter dare, anche quest’anno, il nostro contributo – sottolinea Stefano Salvadeo, partner Bernoni Grant Thornton – affinché si consolidi quella svolta ‘green’, che tanti benefici può portare al nostro Paese e soprattutto al nostro tessuto imprenditoriale. Non solo una concreta attenzione all’ambiente che ci circonda, ma proprio una ‘rivoluzione culturale’ mirata a introdurre sempre più nei processi produttivi un’etica nuova e tecnologie innovative, in grado di favorire un risparmio di risorse e una maggiore efficienza”.

Cosa ne pensi di questa notizia?