Bosch Termotecnica investe nel mercato russo

Nuovo stabilimento Bosch di caldaie industriali e murali in Russia. A marzo 2013 l’inizio dei lavori per il nuovo impianto.

Pubblicata il: 14/12/2012 16:34

Redazione ImpresaGreen

Il prossimo anno, la divisione Bosch Termotecnica aprirà un nuovo stabilimento per la produzione di caldaie industriali e caldaie murali convenzionali a Engels, Russia.
L'inizio dei lavori è previsto a marzo 2013, con un investimento complessivo di circa 21 milioni di euro.
Entro il 2016, Bosch prevede di creare circa 170 nuovi posti di lavoro: 100 verranno dedicati alle attività di produzione e 70 a quelle di amministrazione.
Nel nuovo stabilimento, parallelamente alle caldaie per uso industriale e commerciale (da 2,5 MW fino a 6,5 MW di potenza), verranno fabbricate le caldaie murali convenzionali (da 18 a 28 kW di potenza), per la produzione di riscaldamento e acqua calda sanitaria.

stabilimento-russia-tt-hi.jpg
"Il nuovo impianto di Engels assicurerà vantaggi in termini di competitività e di posizionamento in uno dei mercati di tecnologie per il riscaldamento più grandi al mondo" afferma Uwe Glock, CEO della Divisione Bosch Termotecnica. "Potremo così ridurre i costi logistici e offrire i nostri prodotti adattandoli alle esigenze del mercato russo" conclude Glock. 
Il Gruppo Bosch è presente a Engels dal 1996. In questa città, a circa 850 chilometri da Mosca, si trovano le sedi Bosch delle divisioni Automotive Aftermarket, Gasoline Systems e Power Tools, per un totale di circa 1.500 collaboratori.

Cosa ne pensi di questa notizia?