e-cities: Huawei presenta la sua visione sulle città sostenibili del futuro

Edward Chen, Presidente del Comitato CSR di Huawei: “Il settore ICT può affrontare le sfide relative alla rapida urbanizzazione attraverso l’implementazione di soluzioni intelligenti capaci di gestire sistemi informatici sempre più complessi con un focus sulla sostenibilità.”

Pubblicata il: 24/10/2012 10:16

Redazione ImpresaGreen

Edward Chen, Presidente del Comitato CSR (Corporate Social Responsibility) di Huawei, è intervenuto nei giorni scorsi al workshop “Connected City – The Greener Future” organizzato da Global e-Sustainability Initiative (GeSI), l’associazione mondiale che promuove la sostenibilità delle nuove tecnologie.
Chen ha affermato che “Il mondo sta attraversando un’importante fase di transizione perché, secondo le Nazioni Unite, il numero di abitanti degli agglomerati urbani raggiungerà 4,9 miliardi entro il 2030 e ben 6 miliardi (due terzi della popolazione mondiale) entro il 2050. Il settore ICT possiede enormi potenzialità e può affrontare le sfide relative alla rapida urbanizzazione attraverso l’implementazione di soluzioni intelligenti capaci di gestire sistemi informatici sempre più complessi con un focus sulla sostenibilità.”  
Il workshop ha riunito a Shenzhen le figure di spicco nel campo delle telecomunicazioni e dell’ecosostenibilità, il cui obiettivo comune è quello di indagare come l’impiego di soluzioni ICT - nei settori energetico, residenziale e dei trasporti – possa trasformare le sfide delle città moderne in grandi opportunità per l’economia mondiale ecosostenibile.
Luis Neves, Presidente di GeSI, ha sottolineato che “Il workshop ‘Connected City – The Greener Future’ ha fornito alle aziende e alle organizzazioni presenti una piattaforma comune dove condividere esperienze e best practice per la tutela dell’ambiente e  l’ecosostenibilità realizzate con le loro controparti in Cina; questa condivisione ha aumentato la consapevolezza che l’adozione di soluzioni ICT possa davvero portare a un’ecosostenibilità integrata a livello ambientale e sociale. Ecco perché, lavorando con i nostri associati del settore ICT e non solo, noi di GeSI ci auguriamo di riuscire a promuovere tecnologie e comportamenti in grado di favorire la sostenibilità sociale, ambientale ed economica, consentendo così lo sviluppo di città sempre più connesse e un futuro sempre più green.”  
Secondo Chen “la sostenibilità fa parte del DNA di Huawei; infatti il focus strategico sulla gestione sostenibile applicata a tutte le attività aziendali, ci ha aiutati ad essere più concorrenziali e stabili nel lungo periodo. Da tempo lavoriamo con diversi partnerper costruire città connesse impiegando tecnologie ICT e abbiamo anche sviluppato una gamma di soluzioni “e-city” volte alla creazione di città sicure, ben organizzate e sostenibili.”
L’esperienza e la competenza di Huawei nel campo ICT, unitamente agli obiettivi di sostenibilità della multinazionale che mirano a colmare i divari digitali, a promuovere lo sviluppo sostenibile, a fare da esempio per una buona corporate citizenship e a facilitare lo sviluppo armonico della filiera del settore, ha permesso a Huawei di sviluppare le soluzioni end-to-end “e-city”, un portfolio di prodotti sostenibili: 
  • Soluzioni Intelligenti per il Trasporto: si tratta di soluzioni integrate cloud e ICT che consentono la condivisione attraverso un’unica piattaforma di informazioni relative alla gestione e al controllo delle applicazioni. Grazie a queste soluzioni sarà possibile aumentare la sicurezza del traffico e agevolare il buon funzionamento del trasporto pubblico;
  • Soluzioni per Smart Grid: si tratta di una gamma di prodotti e soluzioni, attività di ricerca e sviluppo, collaborazioni con clienti, partner commerciali, distributori e system integrator che insieme rispondono alla richiesta di impianti di energia sicuri, efficienti e sostenibili, ma anche semplici da usare, gestire e mantenere;
  • Soluzioni Smart Financial: sono prodotti per infrastrutture di rete ad alte prestazioni, collaborazioni finanziarie e commerciali, sicurezza, trasformazione di branch finanziarie e soluzioni innovative per contribuire all’informatizzazione delle principali reti di marketing e assistenza, dei centri di gestione dei dati e delle operazioni commerciali automatizzate, aumentando le connessioni del settore finanziario nel suo complesso.

Cosa ne pensi di questa notizia?