SAP racconta il suo approccio alla sostenibilita'

SAP presenzierà alla VII edizione del Salone della Responsabilità Sociale D'impresa "Dal Dire Al Fare", che si terrà il 25 e 26 maggio presso l'Università Bocconi di Milano e illustrerà il suo approccio alla sostenibilità.

Pubblicata il: 20/05/2011 08:00

Chiara Bernasconi

SAP sarà presente alla VII edizione del Salone della Responsabilità Sociale D'impresa "Dal Dire Al Fare", che si terrà il 25 e 26 maggio presso l'Università Bocconi di Milano.
Da sempre attenta alle tematiche di Corporate Social Responsibility e attivamente impegnata sul fronte della sostenibilità nelle tre accezioni economica, sociale e ambientale, SAP parteciperà al dibattito, presentando la sua esperienza in una logica di confronto e dialogo con istituzioni pubbliche, associazioni non-profit e cittadini, per una proficua collaborazione funzionale a un agire collettivamente responsabile.      
Nella giornata di apertura, il 25 maggio alle 14.45, SAP prenderà parte alla Maratona delle Esperienze (Piazza Maratona), durante la quale diverse imprese si susseguiranno raccontando le proprie pratiche di CSR e interagendo con studenti e cittadini.
Nella seconda giornata, invece, nell'ambito del Laboratorio sulla Coesione Sociale e lo Sviluppo Economico "Il ruolo dell'impresa sul territorio, l'occupazione, le iniziative di welfare aziendale", che avrà luogo il 26 maggio dalle 10.00 alle 13.00 (Aula Seminari 1), SAP parteciperà a una tavola rotonda con De Cecco e Luxottica, nel corso della quale illustrerà i più significativi progetti pensati per migliorare il work-life balance e la qualità della vita personale e professionale delle persone che fanno parte dell'azienda, e le iniziative con le associazioni di volontariato del territorio, che la rendono un attore chiave nel contesto sociale in cui opera e che dimostrano che anche una multinazionale può agire in modo responsabile per il benessere collettivo.      
I progetti di SAP verranno inoltre più dettagliatamente articolati nel corso dell'evento "We Make The World Run Better: l'impegno di SAP sul fronte sostenibilità", che si terrà il 26 maggio dalle 15.00 alle 16.00 (Aula Seminari 4) e durante il quale Tiberio Tesi, Direttore Risorse Umane e Organizzazione e Chief Sustainability Officer di SAP Italia, delineerà il duplice commitment dell'azienda quale "exampler", ovvero modello di sostenibilità in virtù delle pratiche virtuose adottate, e "enabler", ovvero abilitatore di un agire più sostenibile grazie alle soluzioni fornite alle imprese per ridurre il proprio impatto ambientale.
Tiberio Tesi illustrerà  l'attenzione di SAP per le persone che fanno parte dell'azienda, un impegno che promuove non solo la crescita professionale e il benessere organizzativo, ma anche la serenità personale dei dipendenti.
Inoltre, si parlerà anche di come l'Information Technology giochi un ruolo chiave per l'applicazione nelle aziende di pratiche sostenibili in termini di riduzione dei costi di conformità e dei rischi per l'attività a fronte delle crescenti normative, ottimizzazione dell'uso di energia e risorse naturali, misurazione e limitazione delle emissioni di gas effetto serra e di altre cause d'impatto ambientale e adozione di pratiche di Green IT per creare e utilizzare processi gestionali nel modo più efficiente possibile dal punto di vista energetico.      
Emblematico dell'approccio di SAP alle proprie risorse è il progetto di Corporate Family Responsibility "SAP for YOU", con cui l'attenzione dell'azienda si estende oltre i propri confini per investire non solo la sfera privata del dipendente ma anche della sua famiglia. In particolare, con questo programma, l'azienda intende sostenere i propri dipendenti con programmi di detassazione e contributi economici dedicati ai figli in età scolare e agli anziani e disabili a carico, con una vantaggiosa car policy per il noleggio di auto affidabili a prezzi ottimali e con alcuni servizi convenzionati per ottimizzare in modo economico la gestione del work-life balance (Cena Take Away, servizio per il disbrigo delle pratiche burocratiche, Baby Sitter, ecc.).
Altre iniziative sono i gruppi di acquisto solidale, i check up sanitari gratuiti, i corsi di guida sicura, le campagne di prevenzione e informazione sanitaria e gli innumerevoli eventi per le famiglie e i dipendenti.      
L'attenzione ai dipendenti emerge anche dalle nuove sedi di Vimercate e di Roma, che sono state modellate sui bisogni professionali e personali di chi vi lavora. L'obiettivo è stato quello di valorizzare l'ambiente di lavoro rendendolo un contesto in cui ogni risorsa possa operare al meglio in una logica di knowledge sharing e dedicando alcuni spazi allo svago e alla socializzazione, come l'Area Games, e altri alle esigenze personali, come la Family Room per accogliere all'occorrenza i figli dei dipendenti.
Le sedi SAP testimoniano inoltre l'attenzione dell'azienda alla CSR anche in quanto edifici costruiti secondo criteri ecosostenibili: la sede di Vimercate si appresta a ricevere la  certificazione LEED (Gold – Platinum), la sede di Roma è di classe B ed è dotata di un impianto fotovoltaico da 30 KW, e per entrambe le sedi è stato avviato progetto di certificazione ISO 14001.
Le nuove sedi consentono di ridurre i consumi energetici e l'impatto ambientale e sono in corso innumerevoli iniziative per ottimizzare la mobilità, potenziare i sistemi di videoconferenza, digitalizzare gli archivi, per efficientare illuminazione, condizionamento e utilizzo d'acqua.
L'impegno per ridurre l'impatto ambientale si accompagna inoltre a progetti in partnership con le associazioni locali per supportare e promuovere in senso lato lo sviluppo economico, sociale e ambientale del territorio.     
"SAP è da sempre impegnata sul fronte della sostenibilità a 360 gradi e partecipando al Salone ‘Dal Dire Al Fare' intendiamo contribuire all'evoluzione dello scenario della Corporate Social Responsibility, condividendo le nostre best practice e confrontandoci con altre imprese, istituzioni, associazioni, docenti, studenti e cittadini attivi su questo fronte", ha dichiarato Tiberio Tesi, che ha poi aggiunto: "Riteniamo che il rapporto fra aziende e società debba rappresentare un mutuo scambio da cui il territorio e le persone escano arricchiti e possano progredire da un punto di vista culturale, ambientale e sociale. Le imprese non operano isolatamente e pertanto devono sviluppare la propria strategia tenendo conto dell'impatto sul piano sociale e ambientale. SAP lo sta facendo da tempo, come dimostra il riconoscimento di leader in ambito software secondo il Dow Jones Sustainability Indexes 2010, e con le sue soluzioni può aiutare le aziende a ottimizzare impatto ambientale, rischi operativi, gestione di sostanze pericolose e reporting conforme agli standard nazionali e internazionali, contribuendo così a un agire collettivamente più responsabile".

Cosa ne pensi di questa notizia?